Feed RSS RSS disponibile

Per questa sezione è diponibile il feed RSS! Per scaricarlo, clicca qui, oppure visita la nostra pagina dedicata ai feed RSS di Livigno.info.

Livigno News

SNOWBOARD: ROOKIE TOUR I giovani e più promettenti rider del mondo si sfidano allo snowpark Mottolino nella tappa di Livigno del World Rookie Tour di snowboard...

altre notizie ...

NATALE 2012 AL CINELUX!
MAGIA DEL NATALE
LA SGAMBEDA 2012
MIGLIOR LOCALITÀ EUROPEA 2012
RSS Last Minute RSS | Tutte le notizie >>
linea tratteggio

04/01/2005 - IL "GHIBINET", FESTA DEI BAMBINI

COSTUME

 

IL “GHIBINET”, FESTA DEI BAMBINI

 

Un’antica tradizione di Livigno: il 6 gennaio i bambini entrano nei negozi urlando “Bondì Ghibinet!” e si assicurano un piccolo regalo

 

 

LIVIGNO. Come tutti sanno il 6 gennaio è il giorno dell’Epifania, la festa che nella tradizione cristiana rievoca la visita dei re Magi a Gesù Bambino. Il 6 è anche il giorno della Befana, ma questa figura non c’entra molto con la religione, nonostante alcune leggende popolari la associano al cristianesimo: sulla via di Betlemme i Re Magi chiesero informazioni a una vecchietta per raggiungere la capanna di Gesù Bambino, ma ella non rispose. La vecchietta capì subito l’errore commesso, così fermò ogni bambino per strada con l’intento di fare loro dei doni.

In pochi sanno, invece, che a Livigno il 6 gennaio si festeggia il “Ghibinet”, la festa dei doni per i bambini. I più piccoli, infatti, al massimo fino ai dodici anni - e questa è una vera e propria consuetudine - girano per il paese trainando una slitta o portandosi appresso sacchetti stracolmi di regali che ricevono nelle case e nei negozi. Entrando, urlano a squarciagola “Bondì Ghibinet!” e gli adulti sono “costretti” dalla tradizione livignasca a dare un piccolo regalo al bambino. Certo il gioco di urlare “Bondì Ghibinet!” non si limita ai più piccoli, perché anche gli adulti che vivono a Livigno, quando s’incontrano, urlano il saluto e chi lo pronuncia per primo costringe l’altro a pagare un caffè o a offrire qualche “galletta”.

La parola “Ghibinet”, in dialetto livignasco, non ha un chiaro significato. Potrebbe derivare dal tedesco gabe-nacht (notte dei doni), oppure dall’ebraico gabi (re) e dal latino nautus (da cui “è nato Gesù”). Certa, invece, è la vitalità di questa tradizione, che continua a divertire i bambini e non solo.

 

(4 gennaio 2005; © www.livigno.cx)