Feed RSS RSS disponibile

Per questa sezione è diponibile il feed RSS! Per scaricarlo, clicca qui, oppure visita la nostra pagina dedicata ai feed RSS di Livigno.info.

Livigno News

SNOWBOARD: ROOKIE TOUR I giovani e più promettenti rider del mondo si sfidano allo snowpark Mottolino nella tappa di Livigno del World Rookie Tour di snowboard...

altre notizie ...

NATALE 2012 AL CINELUX!
MAGIA DEL NATALE
LA SGAMBEDA 2012
MIGLIOR LOCALITÀ EUROPEA 2012
RSS Last Minute RSS | Tutte le notizie >>
linea tratteggio

14/02/2007 - “APERTAMENTE” A PLAZA PLACHEDA

“APERTAMENTE” A PLAZA PLACHEDA

 

Il gruppo giovanile di Livigno propone venerdì sera l’incontro “Comune di Livigno e Cooperativa di consumo - Cosa è successo?”. Presenti l’amministrazione comunale e i rappresentanti della Coop

 

 

LIVIGNO. “Comune di Livigno e Cooperativa di consumo - Cosa è successo?”. Questo il tema dell’incontro di venerdì 16 alle 21 nella sala conferenze di Plaza Placheda, promosso dal gruppo giovanile “Apertamente” e al quale prenderanno parte i consiglieri dell’amministrazione comunale e molto probabilmente due rappresentanti della famiglia Cooperativa.

La serata nasce in seguito alla sentenza del Tar della Lombardia che, nel dicembre scorso, aveva dato ragione alla Coop sulla querelle del negozio aperto in via Borch. Lo scontro legale era nato per la chiusura imposta dalla giunta Silvestri, alla vigilia di Ferragosto, al nuovo negozio della Cooperativa, scontro concluso con la sentenza del Tar che aveva ordinando gli annullamenti del provvedimento di diniego all’ampliamento della superficie di vendita, dell’ordinanza comunale di chiusura del negozio e dell’art. 3 del regolamento comunale sul commercio, laddove prevedeva il limite di 390 mq in riferimento alla superficie lorda di pavimento invece che di vendita, oltre all’accoglimento della richiesta della Coop di risarcimento dei danni maturati dalla data di chiusura coattiva del negozio.

E in riferimento al risarcimento, l’assessore Damiano Bormolini ha dichiarato che «il Comune ha proposto alla famiglia Cooperativa una cifra, in base ai criteri stabiliti dal Tar, per il risarcimento dei danni maturati. Una somma che comunque, proprio in base ai conteggi stabiliti dal Tribunale, è di gran lunga inferiore rispetto a quella paventata dalla controparte all’indomani della sentenza. Ora attendiamo una risposta della Cooperativa sulla nostra proposta, mentre stiamo ancora valutando la possibilità di presentare ricorso al Consiglio di Stato.»

 

(14 febbraio 2007; © www.livigno.cx)