Feed RSS RSS disponibile

Per questa sezione è diponibile il feed RSS! Per scaricarlo, clicca qui, oppure visita la nostra pagina dedicata ai feed RSS di Livigno.info.

Livigno News

SNOWBOARD: ROOKIE TOUR I giovani e più promettenti rider del mondo si sfidano allo snowpark Mottolino nella tappa di Livigno del World Rookie Tour di snowboard...

altre notizie ...

NATALE 2012 AL CINELUX!
MAGIA DEL NATALE
LA SGAMBEDA 2012
MIGLIOR LOCALITÀ EUROPEA 2012
RSS Last Minute RSS | Tutte le notizie >>
linea tratteggio

30/03/2007 - CONSIGLIO COMUNALE

CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 MARZO

 

Una lunga discussione con al centro il bilancio di previsione del 2007, con tagli soprattutto alle opere pubbliche, e i piani di Apt, biblioteca, sociale e agricoltura. Confermata l’aliquota Ici al 5 per mille e la detrazione di 258 euro sulla prima casa

 

 

LIVIGNO. Un consiglio comunale fiume - durato dalle 15 fino alla mezzanotte - quello che si è svolto a Livigno giovedì 29 marzo. In agenda 14 punti all’ordine del giorno, con al centro della discussione il bilancio di previsione dell’anno in corso e l’approvazione dei piani programmatici del 2007 di Apt e biblioteca civica, degli interventi in campo socio-assistenziale e agricolo, oltre agli adeguamenti alla finanziaria di alcuni regolamenti comunali, come quello sull’Ici, sulla tassa di smaltimento dei rifiuti e sugli impianti pubblicitari.

Per quanto riguarda l’imposta sugli immobili, la giunta Silvestri ha confermato l’aliquota del 5 per mille come nel 2006 e la detrazione di 258 euro sulla prima casa. La minoranza ha però espresso voto contrario, con la motivazione di «aver richiesto l’aumento della detrazione sulla prima casa e la diminuzione dell’aliquota almeno al 4,5 per mille, come accaduto in altri comuni della Valtellina.»

Il sindaco Lionello Silvestri e poi i vari assessori hanno invece illustrato il bilancio di previsione 2007, con un pareggio tra entrate e spese di 27milioni e 200mila euro, e quello pluriennale.

«Il bilancio è stato redatto nel rispetto del patto di stabilità con nuovi calcoli molto complessi - ha spiegato il primo cittadino - perché la legge impone che il patto sia rispettato già in fase di previsione. Dunque si è dovuto per forza operare un taglio forte alle opere pubbliche e in generale agli investimenti del Comune, anche se vorrei rimarcare come non ci siano stati aumenti sulle imposte per i cittadini rispetto all’anno scorso.»

 

(30 marzo 2007; © www.livigno.cx)

(Foto: © Daniele Castellani; il vicesindaco Zini e a destra il sindaco Silvestri)