Feed RSS RSS disponibile

Per questa sezione è diponibile il feed RSS! Per scaricarlo, clicca qui, oppure visita la nostra pagina dedicata ai feed RSS di Livigno.info.

Livigno News

SNOWBOARD: ROOKIE TOUR I giovani e più promettenti rider del mondo si sfidano allo snowpark Mottolino nella tappa di Livigno del World Rookie Tour di snowboard...

altre notizie ...

NATALE 2012 AL CINELUX!
MAGIA DEL NATALE
LA SGAMBEDA 2012
MIGLIOR LOCALITÀ EUROPEA 2012
RSS Last Minute RSS | Tutte le notizie >>

News dello stesso genere

SNOWBOARD: ROOKIE TOUR
LA SGAMBEDA 2012
SCI DI FONDO
RSS Last Minute RSS | Tutte le notizie >>
linea tratteggio

12/12/2004 - LO SPETTACOLO DELLA "SGAMBEDA"

SPORT

 

LO SPETTACOLO DELLA GRANFONDO: “LA SGAMBEDA”

 

Gianantonio Zanatel vince in volata la prova inaugurale della Fis Marathon Cup a Livigno, davanti a De Zolt e Margaroli. Tra le donne si impone Lara Peyrot, secondo posto per la Paluselli

 

 

LIVIGNO. Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice alla 15ª edizione de “La Sgambeda”, la prova inaugurale della Fis Marathon Cup 2004/2005 di granfondo. Una gara intensa ed emozionante, con l’arrivo allo sprint tra i quattro atleti che hanno mantenuto la testa della corsa sin dall’inizio.

A vincere dopo i 42 chilometri è stato Gianantonio Zanatel (con il tempo di 1.37’26’’), che sul traguardo ha beffato il vincitore della scorsa edizione Roberto De Zolt. 3° posto per Ivan Margaroli. A 10 chilometri dall’arrivo, il velocissimo gruppo di testa era composto da 20 atleti, con la nazionale italiana lunghe distanze a controllare la gara, tra cui il veterano Silvio Fauner. In vista del traguardo il gruppo si è assottigliato quando Zanatel ha lanciato la volata e nessuno è riuscito a rispondere al suo allungo. “Oggi puntavo alla vittoria” ha dichiarato Zanatel a fine gara, “e se fossimo arrivati allo sprint sapevo di essere protagonista. Sono partito lungo ma ce l’ho fatta. Eravamo tanti italiani davanti e abbiamo fatto un lavoro di squadra perfetto.” Con il successo alla 15ª “Sgambeda”, Zanetel migliora il secondo posto del 2000, quando era stato battuto allo sprint da Roberto De Zolt, comunque contento a fine prova: “Non sono in condizione fisica ottimale quest’anno, ma la seconda posizione dietro a Zanetel è ottima. È come se avessi vinto”. A un minuto e mezzo dal vincitore è giunto il livignasco atleta azzurro Morris Galli (22esimo).

Tra le donne, Lara Peyrot ha bissato il successo dello scorso anno: dopo un primo giro accanto a Cristina Paluselli, la Peyrot ha allungato e corso gli ultimi 20 chilometri in solitaria (tempo di 1.48’11”). “Sono partita a questa Sgambeda per far bene” ha detto la Peyrot in conferenza stampa, “ma pensavo che saremmo arrivate in volata e non essendo molto forte allo sprint ho provato ad allungare sulle piccole salite del finale.” Piazza d’onore per la Paluselli e terzo posto per la svedese Sofia Lind.

Per “La Sgambeda” grande successo anche nei numeri: 1086 concorrenti ai nastri di partenza (1200 erano gli iscritti), per un totale di 31 nazioni rappresentate. Addirittura 44 i pionieri, cioè coloro che hanno portato a termine anche le altre 14 edizioni della manifestazione livignasca.Per gli atleti della Fis Marathon Cup il prossimo appuntamento è il 9 gennaio in Repubblica Ceca, mentre per “La Sgambeda” l’arrivederci è per il 2005.

 

(12 dicembre 2004; © www.livigno.cx)